Accoglienza e Integrazione di Richiedenti Asilo e Rifugiati

Il servizio propone ospitalità in strutture di accoglienza diffusa che ospitano fino ad un massimo di 8 persone con le quali attiva percorsi individuali di inserimento sociale, lavorativo ed abitativo. Il percorso di inserimento sociale prevede 6 fasi:

  1. Valutazione dei bisogni e delle motivazioni, condivisione del Progetto di Inserimento sociale-lavorativo-abitativo con l’utente e inserimento dell’utente nella nuova realtà abitativa e nel gruppo di convivenza.
  2. Percorsi di alfabetizzazione linguistica e educazione civica.
  3. Sviluppo di capacità relazionai all'interno dell’accoglienza.
  4. Sviluppo delle competenze per muoversi autonomamente nel territorio, orientamento ai servizi territoriali, pubblici e privati e, quindi, capacità di utilizzo autonomo dei servizi territoriali.
  5. Orientamento al mondo del lavoro, inserimento lavorativo e raggiungimento dell’autonomia lavorativa.
  6. Orientamento al mondo immobiliare, alla ricerca della casa, e inserimento nel nuovo alloggio.

Attualmente la cooperativa gestisce 10 accoglienze CAS – Centri di Accoglienza Straordinaria - e 5 accoglienze SPRAR: Progetto Sprar

 

Coordinatore del servizio: dott. Maurizio Dell’Amico Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Direttore dei Servizi: presidente Tiziano Peracchi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

La cooperativa ad oggi gestisce 10 appartamenti di Accoglienza straordinaria per cittadini stranieri temporaneamente presenti sul territorio, inviati dalla Prefettura di Padova, attivando percorsi di integrazione attraverso la realizzazione di programmi personalizzati finalizzati all’orientamento ai servizi e alle risorse del territorio, alla ricerca e avvio al lavoro.

Servizi di accompagnamento sociale e tutela finalizzati all’integrazione attraverso: accesso a corsi di alfabetizzazione di lingua italiana e a servizi di assistenza medico sanitaria, mediazione socio culturale,orientamento alle possibilità di formazione professionale, percorsi guidati all’inserimento abitativo, collegamento alla rete dei servizi esistenti nel territorio locale e nazionale.

Pagina 1 di 2

Esperienze

Manuale di modelizzazione delle Buone Prassi di Mediazione

Mediazione sociale dei conflitti. Manuale di modellizzazione delle buone prassi (a cura di Matteo Zoso)
Il manuale presenta la modellizzazione come attività sperimentale e trasversale alle azioni previste dal progetto "Altrimenti nella città" (2010-2011), finalizzata ad individuare la logica ed i principi del modello di mediazione sociale dei conflitti, alla base dei diversi interventi, per renderlo sostenibile oltre la fine del progetto e trasferibile verso altri contesti territoriali.

Progetto SPRAR

Servizi di accompagnamento sociale e tutela finalizzati all’integrazione attraverso: accesso a corsi di alfabetizzazione di lingua italiana e a servizi di assistenza medico sanitaria, mediazione socio culturale,orientamento alle possibilità di formazione professionale, percorsi guidati all’inserimento abitativo, collegamento alla rete dei servizi esistenti nel territorio locale e nazionale.

Leggi tutto...

Dove Trovarci

Dove Siamo

Piazza Prosdocimi 2/A

Padova (PD)

Telefoni

Telefono: +39 049 802 4648

Email: info@coopilsestante.it

Altri contatti

Dove Siamo

Contattaci
Non esitate a contattarci se avete domande