Progetto Next Step

Il progetto NEXT STEP, rivolto a 75 immigrati rientranti nella normativa sotto la dicitura "soggetti svantaggiati", si propone di elaborare e mettere in atto una procedura che guidi l'immigrato all'inserimento (o re-inserimento) sociolavorativo nel tessuto veneto.

L'obiettivo generale è l'aumento della partecipazione dei migranti al mondo del lavoro. Come evidenzia il titolo, il percorso del migrante viene suddiviso in STEP successivi che fanno riferimento a bisogni e, quindi, servizi erogati da enti pubblici e privati, già presenti nel territorio e caratterizzati da una determinata specificità e ambito di azione.

Ad ogni STEP sono associate attività, strumenti informativi, prassi burocratiche e, più in generale, tutto ciò che permette all'immigrato di poter procedere con il proprio percorso professionale in modo legale, coerente, veloce e adatto ai propri obiettivi e aspirazioni.

Il percorso parte dalla condizione più critica, che si verifica solitamente al momento dell'ingresso (non conoscenza della lingua, non conoscenza della cultura, non conoscenza della normativa sul lavoro, contrattualistica, doveri e diritti del lavoratore, ecc.) fino all'inserimento lavorativo. Quest'ultimo potrà avere due modalità di finalizzazione: consolidamento di un rapporto lavorativo tradizionale in azienda (o ente pubblico) oppure auto-imprenditoria.

Periodo: Dal Giugno 2009 a Agosto 2010

Ente: Regione Veneto

Esperienze

Laboratori creativi e socializzanti di educazione civica.

Dal 2017, la cooperativa ha attivato Corsi di Educazione Civica e cittadinanza attiva per rifugiati e richiedenti asilo, ospitati nei Centri di Accoglienza Straordinaria (CAS) della provincia di Padova. La proposta formativa dei corsi ha l’obiettivo di coniugare contenuti classici della disciplina civica in Italia e in Europa con l’aggiunta di informazioni sviluppate per l’interesse che riscuotono e l’impatto che hanno nella vita delle persone immigrate fino ad un’interpretazione della materia nel senso della promozione e della definizione di percorsi di cittadinanza attiva.

Metodologia. Agli strumenti tradizionali, quali schede didattiche delle aree proposte, sono affiancate attività laboratoriali che vanno dal cineforum ai giochi di ruolo di gruppo.

Le schede didattiche sono schede fruibili che puntano ad attivare scambi comunicativi orali in contesti di formazione e vita quotidiana; sviluppare la comprensione orale e scritta attraverso quattro tipologie essenziali di sollecitazione: a. dialogo in situazione; b. brainstorming a tema; d. breve testo narrativo sulle esperienze della vita adulta; e. breve testo informativo a tema; comprensione dell’argomento trattato, focalizzando l’attenzione sul lessico specifico; indicare parole chiave; proporre un glossario sul tema del lavoro.

Le attività laboratoriali di approfondimento rappresentano un’opportunità per i partecipanti di sperimentare in prima persona contesti di vita e servizi. I laboratori si svilupperanno con l’utilizzo di differenti strumenti dal cinema alla fotografia, da nuovi strumenti tecnologici a giochi di gruppo, da attività ludiche ad attività artistiche con l’obiettivo di coinvolgere attivamente i partecipanti, facilitare una maggiore comprensione dei contenuti affrontati e favorire un’immersione nel contesto locale. A questo scopo verranno promossi e facilitati gruppi di interazione misti con cittadini italiani, giornate di incontro con persone di riferimento nel territorio (associazioni, stakeholder…)

 

Laboratori di Fotografia Partecipata

La cooperativa ha organizzato ho condotto diversi laboratori di fotografia partecipata con target differenti (giovani di Seconda Generazione, donne immigrate, migranti coinvolti in progetti di integrazione) per la promozione della cittadinanza attiva, l'integrazione e esplorazione del territorio.

Leggi tutto...

Dove Trovarci

Dove Siamo

Piazza Prosdocimi 2/A

Padova (PD)

Telefoni

Telefono: +39 049 802 4648

Email: info@coopilsestante.it

Altri contatti

Dove Siamo

Contattaci
Non esitate a contattarci se avete domande